Piazza Cavour

 

 

 

DOWNLOAD

GIORNALINO

 

 

LINK

 

Programma PD

 
 

AREA Pd Zona

Inserire la Password

Calendario Eventi

NewsLetter







GIORNI E ORARI DI APERTURA DEL CIRCOLO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

www.pdbareggio.it
Il Semaforo - NAIF - PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 23 Luglio 2009 18:41

Il semaforo è intelligente o malpensante ?

Pedoni siamo TUTTI ,poiché i pedoni sono qualsiasi utente della strada che circola camminando a piedi.

Deve valere quindi  il principio di massima cautela; la vita umana non ha prezzo, quindi occorre adottare tutti gli accorgimenti atti a far si che non avvengano incidenti.

Questo per dire che il primo contatto con la strada e la circolazione stradale si ha come pedoni.

Diventare  dei pedoni significa diventare protagonisti della circolazione stradale e pertanto, per essere dei bravi pedoni, occorre imparare e rispettare delle regole che ci permettano di difenderci dai pericoli del traffico e di non (continua dal "leggi tutto" )

essere a nostra volta causa di pericolo per gli altri utenti della strada: gli automobilisti, i ciclomotoristi, i motociclisti ecc.

Per questi motivi i bravi pedoni di tutte le età ,

Bareggesi ed in particolare di San Martino stanno disertando sempre piùl’attraversamento regolato dal semaforo “intelligente” a chiamata installato all’intersezione tra la via Piave ,la Statale N11e la via  Monte Grappa,  insomma il sopranominato semaforo di San Martino.

Negli incroci semaforizzati i veicoli che hanno il verde e che svoltano a destra o sinistra vanno ad incrociare i pedoni che attraversano anch'essi con il verde; in questo caso i conducenti dei veicoli devono dare la PRECEDENZA ai pedoni.

In ogni caso, anche quando abbiamo il diritto di precedenza sui veicoli, è buona norma di prudenza accertarsi sempre che la precedenza ci venga accordata.

Ora paradossalmente , a causa di un ciclo semaforico “Naif ”, la norma stradale di PRECEDENAZA  a favore del pedone , considerato come la figura piu’ debole del codice della strada, viene storpiata elettronicamente  mettendo cosi' a repentaglio ogni giorno l’incolumità’ dei cittadini soprattutto di San Martino che usano quella via di attraversamento come l’unica per  il passaggio pedonale di congiunzione tra la meta’ dell’intero quartiere e l’altra , per recarsi magari  nel piccolo centro dove si trovano i principali servizi come l’edicola, la farmacia, un piccolo supermercato, un bar, una cartoleria ,un parco giochi e la Chiesetta Sant’Anna, oltre che alle scuole.

Dall’inizio della modifica del suddetto sino ai nostri giorni si sono verificati molti casi di pericolo fortunatamente scampato (da quanto ne so..)  e i cittadini ormai diffidenti preferiscono addirittura evitarne l’utilizzo optando l’intenzione di   attraversamento sulle classiche strisce pedonali zebrate situate a poche centinaia di metri prima e dopo tale impianto, esponendosi di conseguenza maggiormente e più pericolosamente al traffico.

Malgrado le ripetute segnalazioni della cittadinanza ad oggi non sono ancora stati presi provvedimenti da parte dalla Giunta e dall’ Ass.re di competenza e la speranza e’ che non si attendano spiacevoli situazioni di investitura per rivedere la cosa, anche se son convinto che non sarà  così.

Per questo il Partito Democratico di Bareggio porterà in sede di Consiglio Comunale la sua proposta che allego qui sotto nelle sue ultime righe della mozione :

RILEVATO ALTRESI’ CHE

In Italia ( tra cui per es.Trieste, Padova, Guidizzolo ) sia constatata  l’installazione di almeno un centinaio di contasecondi che in questo caso indicherebbero ai conducenti dei veicoli e ai pedoni il tempo che resta prima del cambio di colore (da verde a giallo da giallo a rosso)

IL CONSIGLIO COMUNALE CHIEDE:

  • che vengano installati a completamento dei semafori esistenti dei contasecondi persuasivi allo scopo di informare gli automobilisti e i pedoni della durata in secondi per ogni cambio di segnale luminoso sia di attesa che di marcia con un conto alla rovescia .

  • Oppure che venga rivisto il ciclo semaforico a causa del quale ora quando scatta il rosso per le auto e quindi il verde pedonale le auto confondono il verde pedonale col il verde loro e partono con il rischio di investire il pedone in attraversamento

  • Oppure che venga ristabilito il classico funzionamento precedente.

scarica e diffondi il volantino

Ultimo aggiornamento Lunedì 06 Settembre 2010 21:39
 
LE PRIMARIE PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 26 Novembre 2012 18:03

Il Comitato Organizzatore rende noti  i risultati locali delle Primarie nazionali della coalizione di centrosinistra “Italia Bene Comune” per la scelta del candidato alla Presidenza del Consiglio - svoltesi a Bareggio nello stesso giorno e orario delle Primarie locali del Partito Democratico presso il Centro Polifunzionale M.L.King -  con il seguente esito:

 

votanti:..................811

voti validi:.............807

schede bianche:.........4

schede nulle:.............0

hanno ottenuto voti:

  • Pier Luigi Bersani:.....voti 368   45,60 %
  • Bruno Tabacci:...........voti   13     1,61 
  • Laura Puppato:...........voti   21     2,60 %
  • Nichi Vendola:...........voti   97   12,02 %
  • Matteo Renzi:............voti 308    38,17 % 

 

Poiché, in base alle norme regolamentari approvate dalla coalizione di centrosinistra “Italia Bene Comune”, nessun candidato ha superato il quorum del 50%+1 dei voti, si procederà al turno di ballottaggio che si terrà domenica 2 dicembre 2012 tra i candidati Pier Luigi Bersani e Matteo Renzi.

 

A Bareggio si voterà presso il Centro Polifunzionale M.L.King in via Gallina ang. Viale Morandi.

Il seggio elettorale resterà aperto dalle ore 8,00 alle ore 20,00.

Potranno votare:

  • coloro che hanno partecipato alle Primarie del 25 novembre scorso, presentandosi al seggio con un documento d'identità ed il Certificato di voto con allegato cedolino recante l'indicazione “2 dicembre 2012” ricevuto in occasione del primo turno di votazioni;
  • eventuali elettori che non hanno votato al primo turno ma che si sono precedentemente registrati e che sono già in possesso del Certificato di voto con allegati cedolini; e inoltre, coloro che si fossero preregistrati on line entro il 25 novembre ma non avessero ritirato il Certificato elettorale e votato al primo turno, potranno completare la registrazione presso il seggio elettorale, ritirare il Certificato, versare la quota minima di Euro 2,00 e votare.

  

Si potrà, inoltre, richiedere la registrazione per poter votare recandosi nei giorni di giovedi 29 e venerdi 30 novembre presso il Comitato Provinciale delle Primarie (Milano, via Pergolesi 15 -CircoloPd “Fiorella Ghilardotti” - dove si costituirà l'ufficio elettorale speciale aperto dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 21).

Il Comitato provinciale esaminerà i casi di elettori impossibilitati a registrarsi o preiscriversi on-line dal 4 al 25 novembre per cause indipendenti dalla loro volontà, valuterà la consistenza o meno delle cause che ne hanno impedito l'iscrizione all'Albo o la preiscrizione on-line, e deciderà, con voto unanime, se ammetterne o meno la registrazione all'Albo degli elettori per votare al ballottaggio.

 

 

Il Comitato Organizzatore delle Primarie per la scelta del candidato sindaco del Partito Democratico - indette dal Circolo Pd “25 Aprile” di Bareggio e svoltesi nella giornata di Domenica 25 novembre 2012 - rende noto l'esito del voto che ha dato i seguenti risultati:

votanti:...............748
voti validi: ….....704
schede bianche:....39
schede nulle: …......5
hanno ottenuto voti:
  • Giancarlo Lonati:.......voti 220    31,25 %
  • Simona Tagliani:........voti 206    29,26 %
  • Roberto Correnti:.......voti 151    21,45 %
  • Luigi Tambasco:........ voti 127    18,04 %
Per effetto del voto, in base alle norme statutarie e regolamentari nazionali e locali, Giancarlo Lonati  è  il candidato del Partito Democratico per le elezioni amministrative di Bareggio 2013.

 

 

 

 
Giancarlo Lonati è il candidato sindaco del PD bareggese.

 
 
 
 

 
RISULTATI BALLOTTAGGIO DEL 2 DICEMBRE
 
Votanti al ballottaggio  660
Schede bianche             2
Voti validi                   658
Pier Luigi Bersani       392   59,58%
Matteo Renzi             266   40,42%
Ultimo aggiornamento Lunedì 03 Dicembre 2012 21:28
 
LE PRIMARIE DEL 25 NOVEMBRE 2012 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 03 Novembre 2012 18:06

 

 
 
 
 
Noi democratici e progressisti ci riconosciamo nella Costituzione repubblicana, in un progetto di società di pace, di libertà, di eguaglianza, di laicità, di giustizia, di progresso e di solidarietà. Vogliamo contribuire al cambiamento dell’Italia, alla ricostruzione delle sue istituzioni, alla pienezza sua della vita democratica. Per questo promuoviamo le elezioni primarie. Per scegliere il candidato comune dei democratici e dei progressisti alla guida del governo del nostro Paese.
 
La prossima legislatura dovrà affrontare tre compiti decisivi. Guidare l’economia fuori dalla crisi. Ridare autorità, efficienza e prestigio alle istituzioni e alla politica, ripartendo dai principi della Costituzione. Rilanciare l’unità e l’integrazione politica dell’Unione Europea.
 
Noi non crediamo alle bugie delle promesse facili, quelle vendute nel decennio disastroso della destra. Crediamo, invece, in un risveglio della fiducia, a cominciare dai giovani e dalle donne. I problemi sono enormi e il tempo per aggredirli si accorcia. Le scelte da compiere non sono semplici né scontate. Ma la speranza che ci muove vive tutta nella convinzione che si possano combinare cambiamento e affidabilità, uguaglianza e rigore nelle scelte.
 
Il nostro posto è in Europa. Noi collocheremo sempre più saldamente l’Italia nel cuore di un’Europa da ripensare su basi democratiche.
In “casa” dovremo colmare la faglia che si è scavata tra cittadini e politica. Qui non bastano le parole. Serviranno i comportamenti, le azioni, le coerenze. Faremo in modo che buona politica e riscossa civica procedano affiancate. Il traguardo è ricostruire quel patrimonio collettivo che la destra e i populismi stanno disgregando: la qualità della democrazia, la legalità, la cittadinanza, la partecipazione. La realtà è che mai come oggi nessuno si salva da solo. E nessuno può stare bene davvero, se gli altri continuano a stare male: è questo il principio a base del nostro progetto, sia nella sfera morale e civile che in quella economica e sociale.
 
Vogliamo che il destino dell’Italia sia figlio della migliore civiltà europea e vogliamo sentirci vicino a chi nel mondo si batte per la libertà e l’emancipazione di ogni essere umano. Oggi, in un mondo in subbuglio, pace, cooperazione, accoglienza devono ispirare di nuovo l’agire politico. Nella coscienza delle donne e degli uomini come nella diplomazia degli Stati.
Con questa visione noi, democratici e progressisti, ci candidiamo alla guida dell’Italia.
 
 

 

 

 

 
Ultimo aggiornamento Domenica 02 Dicembre 2012 22:19
 
<< Inizio < Prec. 21 22 23 24 25 Succ. > Fine >>

Pagina 25 di 25

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information