Piazza Cavour

 

 

 

DOWNLOAD

GIORNALINO

 

 

LINK

 

Programma PD

 
 

AREA Pd Zona

Inserire la Password

Calendario Eventi

NewsLetter







GIORNI E ORARI DI APERTURA DEL CIRCOLO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

MARTEDÌ - GIOVEDÌ - DOMENICA

Dalle ore 10,00 ALLE ORE 12,00

PIAZZA CAVOUR N.6 BAREGGIO

www.pdbareggio.it
Nuovo indirizzo mail PD Bareggio PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 20 Dicembre 2014 12:39

pdbareggio@gmail.com

 

Ultimo aggiornamento Sabato 20 Dicembre 2014 12:45
 
“Il Partito Democratico forma i suoi giovani” PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 17 Ottobre 2014 20:42

Al via una serie di incontri di formazione nella zona del Magentino-Abbiatense

 

Il Circolo “25 Aprile” del PD Bareggio si e’ fatto promotore di questa iniziativa condivisa e supportata anche dai circoli di Vittuone, Sedriano e Santo Stefano, auspicando un allargamento che coinvolga anche altri circoli  della zona che vorranno dare una mano in futuro.  È iniziato nel mese di ottobre un progetto di formazione  per i giovani del PD, ma aperto a chiunque volesse avvicinarsi al mondo della politica.

Questi incontri, che avranno cadenza bimensile, sono parte imprescindibile di un percorso che i nostri giovani hanno deciso di intraprendere per affrontare consapevolmente il mondo della politica.

Il progetto ha come fine quello di contribuire a dare un’accelerazione  al processo d’innovazione della politica, sia in termini di ricambio generazionale, sia proteso alla promozione e riallocazione delle risorse umane nei ruoli più funzionali, e nasce proprio dalla esigenza espressa da più giovani, che recentemente si sono affacciati sulla scena dell’impegno pubblico con la carica di consigliere comunale, oppure anche da altri che vivono l’impegno politico volendo rappresentare le loro comunità e lavorare per una "buona politica" in un tempo difficile di crisi della rappresentanza e di difficili rapporti tra politica e società, da chi s’impegna nel volontariato e anche da quelli che sono molto attenti alle prospettive di futuro.

Gli incontri saranno tenuti da ex amministratori, assessori e consiglieri comunali, che vogliono condividere non solo la loro conoscenza ma la loro stessa esperienza; si terranno a rotazione nei diversi circoli della zona e avranno una forma  simile a una tavola rotonda, Sul modello forum, o tavola rotonda, con delle sezioni tematiche all’interno delle quali si fanno dei post, che tradotto vuol dire fare delle domande che poi avranno delle risposte, e di volta in volta, sulla base delle maggiori esigenze emerse in precedenza, verranno raccolti gli spunti per programmare la puntata successiva, proprio per promuovere la partecipazione attiva.

Saranno presenti, come attori permanenti delle serate, portando il proprio contributo:

Marco Re: già sindaco di Sedriano per due legislature, una legislatura da consigliere provinciale, attualmente consigliere comunale, ma soprattutto responsabile di zona del PD.

Enrico Bodini: più volte assessore sia nel campo della urbanistica e del bilancio, attualmente assessore al bilancio, oltre che esponente del PD locale e particolarmente sensibile all’equilibrio fra sviluppo e salvaguardia dell’ambiente.

Martino Tricarico: attivista del PD col pallino dell’incontro, del dialogo e del confronto.

Angelo Gini: specializzato in urbanistica

Inoltre a seconda dei temi trattati, verranno coinvolti anche altre risorse che ricomprono o hanno ricoperto funzioni politico amministrative nella zona del magentino abbiatense.

Il Partito Democratico è molto orgoglioso di poter offrire questa opportunità e chiunque volesse avere maggiori informazioni può rivolgersi al nostro circolo nei consueti orari di apertura. 

 
Comunicato PD - politica di maggioranza - PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 19 Settembre 2014 07:49

Il Partito Democratico prende atto dei segnali politici pervenuti dopo la riunione di coalizione convocata per discutere del voto di astensione sul bilancio da parte delle liste civiche “Voi con Noi” e “In Volo”.

Dopo quell’atto infatti, congiuntamente come PD e la lista civica “Io Amo Bareggio” abbiamo chiesto chiarimenti ribadendo soprattutto la gravità del voto di astensione, da parte di una forza peraltro di maggioranza, nei riguardi del primo bilancio di mandato, documento principe di una amministrazione comunale, che avrebbe dovuto sancire proprio l’inizio dei lavori del programma che PD, IAB, Voi con Noi e In Volo, avevano condiviso.

Durante queste riunioni il PD mantenendo comunque una linea dura per quanto riguarda la condanna del gesto, ha preferito dare la possibilità a chi si e’ astenuto sul bilancio di fare una loro riflessione interna e assumersi le proprie responsabilità.

Nell’ultimo Consiglio Comunale, tenutosi Venerdì 12 Settembre, il Vicesindaco Marco Lampugnani fa un passo avanti in questa direzione e ribadisce più volte di sostenere la maggioranza meritevole di futuro. Sottolinea inoltre l’importanza che la Giunta Lonati continui a lavorare per realizzare pienamente il programma di mandato avviato nei progetti inseriti con l’approvazione del bilancio. , con particolare riguardo alle politiche sociali di cui il vicesindaco ne ha la delega.

Lampugnani giustamente difende il suo operato, e conferma personalmente la sua fiducia alla Giunta Comunale, con cui condivide i contenuti.

In aggiunta a quanto dichiarato a mezzo stampa i giorni scorsi, riconosce che ci sono state delle incomprensioni all’interno della maggioranza generate anche dalle liste civiche che rappresenta come Vicesindaco e che devono essere superate con un’ulteriore presa di responsabilità.

Infine auspica per il futuro una maggiore coesione interna e minimizza i contenuti della dichiarazione di voto fatta dal Consigliere Fabris per giustificarne l’astensione, affermando che se le divergenze ci sono, non sono certo nei contenuti programmatici ma solo nell’organizzazione del lavoro.

Il Partito Democratico prende atto di questo segnale di ‘buona volontà’ e lo  considera necessario per continuare un percorso condiviso, ma non lo ritiene ancora sufficiente per giustificare il voto di astensione, riguardo al primo bilancio,  rilevando la necessità di un ulteriore momento di approfondimento che coinvolgerà i diretti referenti politici che compongono la coalizione, i quali, assieme al Sindaco, dovranno verificare se ci sono tutte le condizioni per poter aprire una parantesi all’interno della quale si riveda il metodo organizzativo e decisionale,  che dopo 1 anno di amministrazione necessita di un aggiustamento.

Il Partito Democratico è molto attento al dialogo con le forze che compongono la maggioranza e alla democrazia interna che impone regole comportamentali, perche’ non è disposto a far finire una vicenda come un’astensione al bilancio, a tarallucci e vino.

Adesso senza perdere un giorno di più è il momento di fare chiarezza, soprattutto nei confronti degli elettori e di tutti i cittadini  che con il loro voto hanno dato fiducia a questa coalizione ritenendola  la miglior soluzione possibile che Bareggio potesse avere per essere governata al meglio.

 

 
DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2014/15 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 19 Settembre 2014 07:43

APPROVATO IL PIANO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2014/15: PIU' DI 700.000 EURO D'INTERVENTI 
 
Una comunità cresce quando viene garantita l'istruzione e la formazione dei suoi componenti, quando si creano ed alimentano condizioni materiali e socio-culturali affinchè ciascuno possa realizzarsi seguendo le proprie attitudini e capacità.  
Con questa convinzione, il lavoro svolto nella stesura di questo piano si è focalizzato su alcuni cardini imprescindibili: SOSTEGNO ALLA PROGRAMMAZIONE SCOLASTICA, riportando lo stanziamento a Bilancio  destinato agli Istituti scolastici del territorio a 80.000 €  (dai 65.000 € previsti); RICERCA DELL'EFFICACIA ED EFFICIENZA DEI SERVIZI OFFERTI, riaffidando per esempio, il servizio di trasporto scolastico alla Società ATS S.r.l. per i prossimi 5 anni, ottenendo così un risparmio di spesa di circa 4.000 € per l'anno 2014 ed ulteriori risparmi previsti nel corso della convenzione (costo 127.600 € ); NESSUN AUMENTO TARIFFARIO (e per la prima volta, post Amministrazione Gibillini, la ristorazione scolastica non subirà variazioni ISTAT, frutto di un accordo con Gemeaz ELIOR che si è mostrata sensibile alla problematica, rinunciando ad applicare il consueto aumento) a  fronte del mantenimento qualitativo dei servizi, poichè garantire il diritto allo studio significa anche supportare le famiglie degli studenti e garantire a tutti gli alunni le stesse condizioni di partenza Il servizio di ristorazione scolastica costa all'Amministrazione 244.000 €. Inoltre particolare attenzione è stata posta alla PREVENZIONE al disagio giovanile (25.650 € ) ed agli interventi per garantire le pari opportunità formative (137.100 €), l'adeguamento degli edifici scolastici alla normativa vigente e la manutenzione ordinaria (61.900 € per l'ultimo quadrimestre dell'anno) e straordinaria degli stessi. Su questo terreno s'inserisce altresì, il finanziamento richiesto ed ottenuto dal Governo Renzi, per le nostre "SCUOLE BELLE" di 49.000 € e consistente in interventi di manutenzione, abbellimento e decoro.
E' stata introdotta una miglioria al servizio di pre e post scuola: l'attività di portierato, ovvero il presidio degli ingressi e uscite degli utenti da parte di operatori della Cooperativa che gestisce il servizio. Tale iniziativa soddisfa l'esigenza di accogliere e riconsegnare i bimbi in tutta sicurezza, sgravando il personale ATA (impegnato nelle pulizie dei plessi) da questa incombenza.
CONTINUITA' ma anche INNOVAZIONE nei progetti costruiti e proposti alle scuole dall'Amministrazione Comunale (Pedibus, Educazione Stradale con la Polizia locale Conosci la tua Biblioteca con il nosro personale, Raccontami l'energia di InfoEnergia, la proposta degli Alpini per il centenario della I Guerra Mondiale, il Corso di Canto Corale, l'educazione alla pace attraverso la mostra "Gli Altri Siamo Noi" ed il progetto Teatro per Expo 2015, le Uscite didattiche presso aziende e artigiani locali). Saranno mantenuti il centro estivo e le borse di studio comunali per coloro che si distinguono negli studi, potenziate come investimento (7.000 € ) a fronte del taglio invece dei contributi regionali destinati a dote-merito e dote-scuola.
L'obiettivo di attivare servizi extrasoclastici ed iniziative di supporto all'educazione si declina nel progetto DOPOSCUOLA, per il quale è prevista la somministrazione di un questionario allo scopo d'identificare esattamente bisogni ed interesse al servizio. Sono previsti 500 €, quale contributo di attivazione del progetto per l'anno 2014.
Il principio della parità scolastica si concretizza nella triennale Convenzione con la Scuola Materna "Don Severino Fracassi", attraveso la quale a fronte di impegni reciproci si stanziano annualmente 38.000 € e nel contributo di € 5.167,00 destinato ai progetti "Laboratorio d'inglese" e "Laboratorio di Musica".
Anche per l'anno scolastico 2014/15 nella scelta dei progetti finanziabili con il Diritto allo Studio, si sono privilegiate la ricaduta positiva, in termini di beneficio e fruibilità, sull'intera popolazione scolastica e la continuità degli stessi nel tempo, per un più efficace apprendimento ed interiorizzazione dei risultati. Si è inoltre rispettato il criterio di proporzionalità, nell'assegnazione dei fondi ai singoli istituti, in base al numero di alunni iscritti.
 
Con l'anno scolastico 2014/2015 inizia la sua attività la neo-istituita COMMISSIONE COMUNALE PER L' ISTRUZIONE, organismo patecipativo che per la prima volta si apre al contributo di genitori, associazioni ed eventuali esperti in materia. Ha il compito di formulare proposte per il buon funzionamento del sistema scolastico, favorire l'innovazione educativa ed il coordinamento delle attività dei tre ordini di scuola presenti sul territorio comunale. Inoltre, esprime pareri sulle attività e le proposte formulate in sede di predisposizione del Piano annuale per l’attuazione del diritto allo studio e verifica l'attuazione del Piano stesso. Ha collaborato fattivamente con proposte, riflessioni e stimoli alla programmazione didattico-educativa per l'a.s. 2014/2015.
 
Ultimo aggiornamento Venerdì 19 Settembre 2014 07:47
 
Replica dell’Assessore all’Istruzione Simona Tagliani al Consigliere Ligorio PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 08 Agosto 2014 08:06

Simona Tagliani: “Interpretazione dei dati falsa e tendenziosa”

 

 

   Il Consigliere Simone Ligorio (M5S) attacca l’Assessore Simona Tagliani (PD) in un suo articolo, denunciando un taglio all’istruzione pubblica del 14% rispetto agli anni precedenti. Ma la notizia è falsa, e soprattutto i chiarimenti su questo punto erano stati dati durante il Consiglio Comunale in cui è stato votato il bilancio. Il consigliere Ligorio forse si è perso qualche informazione non essendo lui stesso presente.

L’Assessore Tagliani tiene quindi a ribadire che: “nel 2013 il Bilancio fu approvato dal Commissario, che stanziò 80.000 € per il diritto allo studio e mantenne 12.000 €  di materiale di funzionamento,

(materiale destinato alle spese di pulizia, retaggio del passato quando il personale ATA, le bidelle, erano personale comunale e non statale. Oggi questa spesa viene erogata dal Ministero). S

Sempre il Commissario, per l'anno 2014 aveva stanziato 65.000 € per il diritto allo studio, riducendo di ulteriori 15.000 € il budget a disposizione degli Istituti Scolastici per i progetti didattico-educativi, che si approvano con il Piano d'Interventi per il Diritto allo Studio. Fatta questa dovuta premessa, comunico, al contrario di quanto si vuol far passare, che abbiamo semmai aumentato i contributi alle scuole per il 2014, perché dai 65.000 previsti, abbiamo invece stanziato ed approvato 80.000 €.

Il materiale di funzionamento, già erogato dal Ministero, è stato ridotto a 2.000 €, preferendo investire sull'offerta didattica-educativa. Questo si chiama spendere in maniera oculata i soldi dei cittadini, evitando la duplicazione di spese ed interventi già affrontati da altri Enti. Se poi si vogliono raffrontare le cifre tra il Bilancio del Commissario e quello che ha approvato l'Amministrazione Lonati  (poichè la matematica non è un opinione dei grillini), si evidenzia che c'è stato un aumento netto di € 5000 per la Scuola (65mila + 12mila = 77mila del Commissario contro gli 82mila della Giunta Lonati)”

Speriamo che la svista del Consigliere Ligorio sia in buona fede dovuta alla sua assenza in quel consiglio, e che non volesse essere una strumentalizzazione e una distorsione delle informazioni.

    

Ultimo aggiornamento Venerdì 08 Agosto 2014 08:18
 
Lezioni di responsabilita' PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 18 Luglio 2014 12:20

Dopo il voto di astensione sul bilancio 2014-2016, presentato durante l’ultimo consiglio comunale, le liste civiche “Voi con Noi” e “In Volo” non solo hanno dato ragione a chi li accusava di essere un freno all’amministrazione, ma hanno compiuto un grave atto politico di sfiducia nei confronti della maggioranza.

 

Il bilancio è infatti da sempre considerato il documento principe in cui le linee programmatiche condivise sono presentate e i progetti finanziati. Non si può parlare di atteggiamento critico e responsabile delle due liste, che precedentemente alla votazione non avevano nemmeno parlato delle criticità elencate poi in consiglio comunale.

 

D’altronde che l’astensione fosse un voto strumentale era evidente già dal fatto che parte importante del bilancio era stata redatta dal vicesindaco Lampugnani, che fa parte delle stesse liste civiche, quindi non poteva essere sui contenuti, che erano stati largamente condivisi con loro. Con il voto di astensione, quindi, non solo si è deciso di attaccare la coalizione tutta, ma sono riusciti a mettere in imbarazzo il vicesindaco, nonché  assessore alle politiche sociali e giovanili, mettendo in dubbio il suo operato e ponendolo nella condizione di dover scegliere se astenersi anch’esso e buttare via mesi di lavoro, o essere responsabile e difendere anche il suo operato.

 

Non contenti “Voi con Noi” e “In Volo” si comportano come se tutto fosse stato fatto a favore dei cittadini. Ciò che non dicono è che proprio scegliendo di ritrattare le linee programmatiche comuni, il tradimento si è consumato ai danni dei loro elettori, non sicuramente della giunta, in quanto il bilanciò è stato approvato. Sicuramente il PD, in concomitanza con “Io Amo Bareggio”, non è disposto a tollerare un comportamento simile.

 

Per questo motivo si esigeva un chiarimento in cui le due liste civiche rendessero conto della loro votazione. Per impegni lavorativi del consigliere Montani l’incontro è stato rimandato a Settembre, ma sicuramente il Partito Democratico non ha intenzione di soprassedere a un comportamento del genere.

Per noi la responsabilità è una questione seria ed è ben altra cosa, una cosa che ha sicuramente a che fare con il lavorare seriamente per poter dare ai cittadini un bilancio che permetta di finanziare i progetti che Bareggio certamente si merita e di cui, fino a pochi giorni fa, anche “Voi con Noi” e “In Volo” erano convinti avesse bisogno.

 

Resp. comunicazione

Liviana Santi

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 18 Luglio 2014 12:23
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 7 di 25

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information